Una città, un negozio, un incontro. Ogni puntata del nostro viaggio è un’occasione per scoprire l’Italia e conoscere i protagonisti del mondo Dada. Seconda tappa, Dolo, Riviera del Brenta. L’architetto Aurelio Gabriele, proprietario del negozio i-Living, ci ha portato alla scoperta del vecchio mulino e della sua casa.

Intervista Aurelio Gabriele
Sono quasi trent’anni che seguo con attenzione gli sviluppi di Dada e di Molteni. Perché Dada è un’azienda di cui fidarsi. Il prodotto è di grande qualità, sempre. Sempre e comunque. Queste sono le caratteristiche di Dada. Il pensile Futura degli amici dello Studio Kairos – con questo si è fatta l’orizzontalità della cucina; e poi la colonna girevole e la colonna operativa. Non c’è cucina che vendiamo dove non siano inseriti questi tre elementi. La caratteristica che ti lega molto al mondo Dada e Molteni è che i prodotti, quando sono sul mercato, sono prodotti testati e che danno affidamento. C’è un valore aggiunto nel listino e nel catalogo Dada, oggi soprattutto con gli ultimi aggiornamenti, che è quello di poter progettare sempre e comunque una cucina unica. Il nostro cliente ha questa esigenza, di avere una cucina sempre unica. Qui siamo a casa del cliente più difficile, mia moglie, che voleva una cucina assolutamente unica e noi gliela abbiamo fatta. Qui c’è tutto nel vero senso della parola, ci sono le novità di cui si parlava: dal sottovuoto al frigorifero importante, al fabbricatore d’acqua, alla macchinetta del caffè. Una cucina attrezzatissima, con le piastre di cottura a induzione, la teppanyaki, la cantinetta. Sono le cose che oggi ti chiede la gente.